Visite: 11229

Offerta formativa

 

In questa sezione del PTOF la scuola, attraverso le sottosezioni, illustra il contesto di riferimento ed i bisogni formativi dell'utenza e descrive le caratteristiche principali e le risorse a disposizione che la caratterizzano. Il profilo dell'istituzione scolastica così definito è funzionale allo sviluppo delle successive sezioni, per definire le scelte strategiche del triennio di riferimento in un'ottica di fattibilità e coerenza e predisporre l'offerta formativa.


Ordine scuola: Secondaria II grado - Tipologia: LICEO SCIENTIFICO

Codice Meccanografico Nome
BAPS06301D "MARGHERITA HACK"
Indirizzi di studio:
SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE

Ordine scuola: Secondaria II grado - Tipologia: ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Codice Meccanografico Nome
BATF06301G GUGLIELMO MARCONI
BATF063511 GUGLIELMO MARCONI - SERALE
Indirizzi di studio:
MECC. MECCATRON. ENER. - BIENNIO COMUNE
INFOR. TELECOM. - BIENNIO COMUNE
GRAFICA E COMUNICAZIONE
MECCANICA MECCATRONICA ED ENERGIA ART. ENERGIA QUADRIENNALE
ENERGIA
INFORMATICA
MECCANICA E MECCATRONICA
TELECOMUNICAZIONI

TRAGUARDI ATTESI IN USCITA-ENERGIA QUADRIENNALE

Competenze comuni

a tutti i percorsi di istruzione tecnica

- utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici.
- stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro.
- utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell'apprendimento permanente.
- utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete.
- padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un'altra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER).
- utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative. 
- identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti.
- redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
- individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.

Competenze specifiche

di indirizzo
- individuare le proprietà dei materiali in relazione all'impiego, ai processi produttivi e ai trattamenti.
- misurare, elaborare e valutare grandezze e caratteristiche tecniche con opportuna strumentazione.
- organizzare il processo produttivo contribuendo a definire le modalità di realizzazione, di controllo e collaudo del prodotto.
- documentare e seguire i processi di industrializzazione.
- progettare strutture, apparati e sistemi, applicando anche modelli matematici, e analizzarne le risposte alle sollecitazioni meccaniche, termiche, elettriche e di altra natura.
- progettare, assemblare, collaudare e predisporre la manutenzione di componenti, di macchine e di sistemi termotecnici di varia natura.
- organizzare e gestire processi di manutenzione per i principali apparati dei sistemi di trasporto, nel rispetto delle relative procedure.
- definire, classificare e programmare sistemi di automazione integrata e robotica applicata ai processi produttivi.
- gestire ed innovare processi correlati a funzioni aziendali.
- gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali della qualità e della sicurezza.


I.I.S.S. "G. MARCONI - MARGHERITA HACK" (istituto principale)




"MARGHERITA HACK"




Quadro orario - SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - Piano di Studio: QO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 4 4 4
INGLESE 3 3 3 3 3
STORIA E GEOGRAFIA 3 3 0 0 0
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 5 4 4 4 4
INFORMATICA 2 2 2 2 2
FISICA 2 2 3 3 3
SCIENZE NATURALI (BIOLOGIA, CHIMICA, SCIENZE DELLA TERRA) 3 4 5 5 5
DISEGNO E STORIA DELL'ARTE 2 2 2 2 2
FILOSOFIA 0 0 2 2 2
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 2 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 1 1 1 1
Totale 27 27 30 30 30
Quadro orario - SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - Piano di Studio: COPIA DI QO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA TEDESCA 2 0 0 0 0
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 4 4 4
INGLESE 3 3 3 3 3
STORIA E GEOGRAFIA 3 3 0 0 0
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 5 4 4 4 4
INFORMATICA 2 2 2 2 2
FISICA 2 2 3 3 3
SCIENZE NATURALI (BIOLOGIA, CHIMICA, SCIENZE DELLA TERRA) 3 4 5 5 5
DISEGNO E STORIA DELL'ARTE 2 2 2 2 2
FILOSOFIA 0 0 2 2 2
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 2 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 1 1 1 1
Totale 29 27 30 30 30

GUGLIELMO MARCONI




Quadro orario - MECC. MECCATRON. ENER. - BIENNIO COMUNE - Piano di Studio: QO MECC. MECCATRON. ENER. - BIENNIO COMUNE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 0 0 0
LINGUA INGLESE 3 3 0 0 0
STORIA 2 2 0 0 0
MATEMATICA 4 4 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA) 2 2 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (FISICA) 3 3 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) 3 3 0 0 0
DIRITTO ED ECONOMIA 2 2 0 0 0
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 3 3 0 0 0
TECNOLOGIE INFORMATICHE 3 0 0 0 0
SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE 0 3 0 0 0
GEOGRAFIA GENERALE ED ECONOMICA 1 0 0 0 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 2 0 0 0
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 1 0 0 0
Totale 33 32 0 0 0
Quadro orario - INFOR. TELECOM. - BIENNIO COMUNE - Piano di Studio: QO INFOR. TELECOM. - BIENNIO COMUNE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 0 0 0
LINGUA INGLESE 3 3 0 0 0
STORIA 2 2 0 0 0
MATEMATICA 4 4 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA) 2 2 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (FISICA) 3 3 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) 3 3 0 0 0
DIRITTO ED ECONOMIA 2 2 0 0 0
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 3 3 0 0 0
TECNOLOGIE INFORMATICHE 3 0 0 0 0
SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE 0 3 0 0 0
GEOGRAFIA GENERALE ED ECONOMICA 1 0 0 0 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 2 0 0 0
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 1 0 0 0
Totale 33 32 0 0 0
Quadro orario - MECCANICA MECCATRONICA ED ENERGIA ART. ENERGIA QUADRIENNALE - Piano di Studio: QO MECCANICA MECCATRONICA ED ENERGIA ART. ENERGIA QUADRIENNALE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 0 0 0 0
LINGUA INGLESE 3 0 0 0 0
STORIA 2 0 0 0 0
MATEMATICA 4 0 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA) 2 0 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (FISICA) 3 0 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) 3 0 0 0 0
DIRITTO ED ECONOMIA 2 0 0 0 0
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 3 0 0 0 0
TECNOLOGIE INFORMATICHE 3 0 0 0 0
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 2 0 0 0 0
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 2 0 0 0 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 0 0 0 0
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 0 0 0 0
Totale 36 0 0 0 0
Quadro orario - MECCANICA E MECCATRONICA - Piano di Studio: QO MECCANICA E MECCATRONICA 1 Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 4 4 4
LINGUA INGLESE 0 0 3 3 3
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 0 0 0 0 3
DISEGNO, PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE 0 0 3 4 5
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 0 0 4 4 4
SISTEMI E AUTOMAZIONE 0 0 4 3 3
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 0 0 5 5 5
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 4 4 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 0 0 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 1 1 1
Totale 0 0 32 32 32
Quadro orario - TELECOMUNICAZIONI - Piano di Studio: QO TELECOMUNICAZIONI 1 Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 4 4 4
LINGUA INGLESE 0 0 3 3 3
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 0 0 0 0 3
INFORMATICA 0 0 3 3 0
GESTIONE PROGETTO, ORGANIZZAZIONE D'IMPRESA 0 0 0 0 3
SISTEMI E RETI 0 0 4 4 4
TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI 0 0 3 3 4
TELECOMUNICAZIONI 0 0 6 6 6
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 4 4 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 0 0 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 1 1 1
Totale 0 0 32 32 32
Quadro orario - ENERGIA - Piano di Studio: QO ENERGIA 1 Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 4 4 4
LINGUA INGLESE 0 0 3 3 3
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 0 0 0 0 3
IMPIANTI ENERGETICI, DISEGNO E PROGETTAZIONE 0 0 3 5 6
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 0 0 5 5 5
SISTEMI E AUTOMAZIONE 0 0 4 4 4
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 0 0 4 2 2
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 4 4 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 0 0 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 1 1 1
Totale 0 0 32 32 32
Quadro orario - MECCANICA E MECCATRONICA - Piano di Studio: COPIA DI QO MECCANICA E MECCATRONICA 1 Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA TEDESCA 0 0 3 3 3
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 4 4 4
LINGUA INGLESE 0 0 3 3 3
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 0 0 0 0 3
DISEGNO, PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE 0 0 3 4 5
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 0 0 4 4 4
SISTEMI E AUTOMAZIONE 0 0 4 3 3
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 0 0 5 5 5
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 4 4 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 0 0 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 1 1 1
Totale 0 0 35 35 35
Quadro orario - INFORMATICA - Piano di Studio: QO INFORMATICA 1 Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 4 4 4
LINGUA INGLESE 0 0 3 3 3
STORIA 0 0 2 2 2
MATEMATICA 0 0 0 0 3
INFORMATICA 0 0 6 6 6
GESTIONE PROGETTO, ORGANIZZAZIONE D'IMPRESA 0 0 0 0 3
SISTEMI E RETI 0 0 4 4 4
TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI 0 0 3 3 4
TELECOMUNICAZIONI 0 0 3 3 0
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 4 4 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 0 0 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 1 1 1
Totale 0 0 32 32 32
Quadro orario - MECCANICA MECCATRONICA ED ENERGIA ART. ENERGIA QUADRIENNALE - Piano di Studio: COPIA DI QO MECCANICA MECCATRONICA ED ENERGIA ART. ENERGIA QUADRIENNALE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
IMPIANTI ENERGETICI, DISEGNO E PROGETTAZIONE 0 2 4 4 0
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 4 4 0
LINGUA INGLESE 3 3 3 3 0
STORIA 2 2 2 2 0
MATEMATICA 4 3 4 4 0
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA) 2 2 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (FISICA) 3 3 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) 3 3 0 0 0
DIRITTO ED ECONOMIA 2 2 0 0 0
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 3 3 0 0 0
TECNOLOGIE INFORMATICHE 3 0 0 0 0
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 2 3 3 3 0
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 2 2 2 2 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 2 2 2 0
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 1 1 1 0
Totale 36 35 25 25 0
Quadro orario - GRAFICA E COMUNICAZIONE - Piano di Studio: ULTIMO QO GRAFICA E COMUNICAZIONE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 4 4 4
LINGUA INGLESE 3 3 3 3 3
STORIA 2 2 2 2 2
MATEMATICA 4 4 0 0 3
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA) 2 2 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (FISICA) 3 3 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) 3 3 0 0 0
DIRITTO ED ECONOMIA 2 2 0 0 0
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 3 3 0 0 0
TECNOLOGIE INFORMATICHE 3 0 0 0 0
SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE 0 3 0 0 0
LABORATORI TECNICI 0 0 6 6 6
PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE 0 0 4 3 4
TECNOLOGIE DEI PROCESSI DI PRODUZIONE 0 0 4 4 3
TEORIA DELLA COMUNICAZIONE 0 0 2 3 0
ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI 0 0 0 0 4
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 4 4 0
GEOGRAFIA GENERALE ED ECONOMICA 1 0 0 0 0
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2 2 2 2 2
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 1 1 1 1 1
Totale 33 32 32 32 32

GUGLIELMO MARCONI - SERALE




Quadro orario - ENERGIA - Piano di Studio: QO ENERGIA SERALE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 3 3 3
LINGUA INGLESE 0 0 2 2 2
STORIA 0 0 2 2 2
IMPIANTI ENERGETICI, DISEGNO E PROGETTAZIONE 0 0 3 4 4
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 0 0 4 3 3
SISTEMI E AUTOMAZIONE 0 0 3 3 3
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 0 0 2 3 2
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 3 3 3
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 0 1 1
Totale 0 0 22 24 23
Quadro orario - MECCANICA E MECCATRONICA - Piano di Studio: QO MECCANICA E MECCATRONICA SERALE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 0 0 3 3 3
LINGUA INGLESE 0 0 2 2 2
STORIA 0 0 2 2 2
DISEGNO, PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE 0 0 3 3 3
MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA 0 0 3 3 3
SISTEMI E AUTOMAZIONE 0 0 3 3 2
TECNOLOGIE MECCANICHE DI PROCESSO E PRODOTTO 0 0 3 4 4
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 0 0 3 3 3
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 0 0 1 1
Totale 0 0 22 24 23
Quadro orario - MECC. MECCATRON. ENER. - BIENNIO COMUNE - Piano di Studio: QO MECC. MECCATRON. ENER. - BIENNIO COMUNE SERALE Monte ore settimanale
Disciplina I Anno II Anno III Anno IV Anno V Anno
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 3 3 0 0 0
LINGUA INGLESE 2 2 0 0 0
STORIA 0 3 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA) 3 0 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (FISICA) 3 2 0 0 0
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) 2 3 0 0 0
DIRITTO ED ECONOMIA 0 2 0 0 0
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA 3 3 0 0 0
TECNOLOGIE INFORMATICHE 3 0 0 0 0
SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE 0 2 0 0 0
MATEMATICA E COMPLEMENTI DI MATEMATICA 3 3 0 0 0
RELIGIONE CATTOLICA/ATTIVITA' ALTERNATIVA 0 1 0 0 0
Totale 22 24 0 0 0

CURRICOLO DI SCUOLA

OBIETTIVI PRIORITARI ADOTTATI DALLA SCUOLA FRA QUELLI INDICATI DALLA LEGGE (art. 1 comma 7 Lg. 107/2015) A seguito dell’analisi degli esiti dell’autovalutazione di Istituto e, nello specifico, delle criticità indicate nel Rapporto di AutoValutazione (RAV) – relativamente agli Esiti degli studenti (Risultati scolastici, Risultati nelle rilevazioni nazionali e Competenze chiave) – gli obiettivi prioritari adottati dalla scuola, come da atto di indirizzo, saranno: • Favorire il successo scolastico degli studenti • Migliorare le competenze di base degli studenti • Migliorare i risultati di Italiano e Matematica nelle prove INVALSI • Elevare i livelli di competenze sociali e civiche degli studenti in tutti gli indirizzi, in particolar modo nel primo biennio L’ISTITUZIONE SCOLASTICA Il piano dell’Offerta formativa triennale è orientato all’innalzamento dei livelli di istruzione e delle competenze degli studenti, nel rispetto dei tempi e degli stili di apprendimento. Esso, ispirandosi ai principi della Costituzione Italiana in quanto scuola pubblica, statale e laica, garantisce libertà di insegnamento, uguaglianza e pari dignità, obiettività ed imparzialità, integrazione e multiculturalità, efficienza ed efficacia, flessibilità dell’attività didattica, trasparenza e semplificazione delle procedure operative dell’istituto. Nel recepire quanto espresso nella Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio, l’Istituto “Marconi-Hack” intende: • educare gli studenti, futuri cittadini della nostra società, alla comprensione e al rispetto dei valori in essa condivisi e a una integrazione equilibrata nell’ambito della convivenza civile; • conferire agli individui la capacità di esprimere conoscenze e competenze con senso autocritico, rendendone più agevole e rapido l’inserimento nel mondo universitario o del lavoro; • creare risorse umane necessarie a soddisfare il fabbisogno, in rapida evoluzione tecnologica, non solo nel contesto socio-economico del bacino d’utenza in cui l’Istituto si configura, ma anche, e soprattutto guardando all’Europa ed alla globalizzazione dei mercati; • facilitare gli apprendimenti cosiddetti trasversali, utilizzabili cioè a creare intersezioni tra le diverse aree disciplinari; • predisporre un ambiente educativo centrato tanto sugli apprendimenti strumentali quanto sulle relazioni interpersonali, finalizzandolo ad un successo formativo generalizzato. L’IISS “Marconi-Hack” è sede dei seguenti corsi di studio: • Istituto Tecnico, settore Tecnologico (indirizzi Meccanica, Meccatronica ed Energia e Informatica e Telecomunicazioni, Grafica e Comunicazione); • Istituto Tecnico, settore Tecnologico – Percorso Quadriennale di Meccanica, Meccatronica ed Energia – Articolazione ENERGIA; • Liceo Scientifico opzione Scienze applicate; • Corso serale ove è attivo l’Istituto Tecnico, settore Tecnologico (attivo indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia; autorizzato indirizzo Informatica e Telecomunicazioni). La sede dell’Istituto è costituita da un edificio grande e luminoso, situato in Bari in Piazza Poerio, che si sviluppa su quattro piani più un piano rialzato ed un livello sotto il piano stradale che ospita alcuni laboratori ed un locale adibito a palestra coperta. Il bacino di utenza dell'Istituto comprende tutti i Comuni situati nelle zone limitrofe. La caratteristica, pertanto, degli studenti dell’Istituto "G. Marconi" è la forte pendolarità. VALORIZZAZIONE DEL MERITO Il “Marconi” considera elemento fondamentale della propria Offerta Formativa la valorizzazione delle eccellenze presenti nella scuola, con l'obiettivo di offrire a tutti esempi e modelli positivi, promuovendo lo spirito di emulazione e una sana competitività finalizzata ad un confronto che stimoli il miglioramento. Le iniziative che ci si propone di attuare a tale scopo sono le seguenti: • Partecipazione a progetti finanziati indirizzati alla promozione delle eccellenze • Partecipazione a gare a vario livello (locale, regionale, nazionale e internazionale) • Possibilità di partecipare a corsi e di effettuare certificazioni di livello avanzato • Partecipazione a stage e tirocini formativi • Agevolazioni finanziarie allo studio quali borse di studio e fornitura gratuita, in comodato d'uso, di tutti i libri di testo, per gli alunni del primo anno che hanno superato l'esame della scuola media con voto 10.

EVENTUALI ASPETTI QUALIFICANTI DEL CURRICOLO


Progetti soft skills: - Club del Debate - Per un uso consapevole dei social media - Educare ai sentimenti - Principi fondamentali della Costituzione - A little bit of... educazione civica digitale
Allegato:
3. Progetti SOFT SKILLS.pdf

Lingua straniera tedesco

Elenco Progetti Progetti totali: 3
"PER ESSERE PRONTI AL DOMANI" - Alternanza Scuola Lavoro Legge 107/ 2015 - Istituto Tecnico Industriale
"VERSO IL FUTURO CON LA BIOMEDICA" - Alternanza Scuola lavoro Legge 107/2015 - Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate - Triennio 2017/2020
"DALLA BIOMEDICA ALLA NUTRACEUTICA: LE RESPONSABILITA’DEI CITTADINI E DEI RICERCATORI IN UN MONDO GLOBALE" - Alternanza Scuola lavoro Legge 107/2015 - Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate - Triennio 2018/2021

Elenco Attività Attività totali: 11
Strumenti
Completamento e potenziamento cablaggio interno (LAN/WLAN) di tutti gli spazi della scuola
Aule aumentate
Policy per l'uso dei dispositivi mobili personali (BYOD)
Formazione e buone prassi di digitalizzazione amministrativa
Competenze e contenuti
Il making, la robotica educativa, l’internet delle cose, l'industria 4.0
Un punto di riferimento per la certificazione delle competenze digitali
STEM like a girl
Il pensiero computazionale: competenza di base per tutti, non solo competenza specialistica dei programmatori
La biblioteca scolastica: un patrimonio da valorizzare in chiave moderna
Mettersi in gioco
Formazione e Accompagnamento
Formazione e aggiornamento professionale

In riferimento alla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 7 Settembre 2006, all'interno del quadro Europeo delle Qualifiche e dei Titoli (E.Q.F.), il processo di valutazione si esprime attraverso l’accertamento di: CONOSCENZE - Indicano il risultato dell’assimilazione di informazioni attraverso l’apprendimento. Le conoscenze sono l’insieme di fatti, principi, teorie e pratiche, relative a un settore di studio o di lavoro. Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli (European Qualifications Framework - EQF), le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche. ABILITA’ - Indicano le capacità di applicare conoscenze e di usare know-how per portare a termine compiti e risolvere problemi. Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli, le abilità sono descritte come cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) e pratiche (che implicano l’abilità manuale e l’uso di metodi, materiali, strumenti). COMPETENZE - Indicano la comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale. Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli le “competenze” sono descritte in termini di responsabilità e autonomia. Il processo di valutazione si esercita su tutte le componenti e le attività del processo formativo, è necessario per accertare la qualità delle competenze, delle abilità e delle conoscenze degli allievi e per raccogliere dati ed evidenze allo scopo di riprogettare migliori percorsi formativi. Al fine della valutazione, nel corso dell'anno verranno effettuate: • Verifiche orali. • Verifiche scritte. • Verifiche secondo le tipologie previste per la prima prova degli Esami di Stato; • Relazioni tecniche. • Realizzazione di elaborati grafici. La loro valutazione avverrà in base alla misurazione delle competenze acquisite nel rispetto dell'allegato prospetto.
Allegato:
7. ALLEGATO Valutazione degli apprendimenti.pdf
La valutazione del comportamento è effettuata dal Consiglio di Classe, su proposta del docente che insegna nella classe per il maggior numero di ore, ed è motivata sulla base dei seguenti indicatori che precisano i doveri dello studente: • Frequenza e puntualità • Partecipazione alle lezioni • Collaborazione con insegnanti e compagni • Rispetto degli impegni scolastici • Provvedimenti disciplinari La valutazione avverrà in base nel rispetto dell'allegato prospetto.
Allegato:
7. ALLEGATO Valutazione del comportamento.pdf
Ammissione alla classe successiva L’ammissione alla classe successiva viene conferita all'alunno in sede di scrutinio finale se consegue un voto di comportamento non inferiore a sei decimi e una valutazione che presenti almeno la sufficienza in tutte le materie. Non ammissione alla classe successiva  Coloro che a giudizio del CdC sono valutati con insufficienze gravi in tre o più discipline;  Coloro che presentano una situazione di mediocrità diffusa in tutte le discipline;  Coloro che presentano insufficienze gravi in una o più discipline insieme a situazioni di profitto insufficiente, anche se non grave, in altre discipline (il caso 4-4-5-5, determina, ad esempio, la non ammissione alla classe successiva);  Coloro che non ottengono almeno sei nel voto di comportamento;  Coloro che non hanno raggiunto la frequenza dei ¾ dell’orario complessivo, in assenza di deroghe eccezionali e debitamente documentate (D.P.R. 122/2009, richiamate nella C.M. n. 20 del 04 Marzo 2011).
Allegato:
7. ALLEGATO Ammissione-non ammissione classe successiva.pdf
In base al regolamento dell’Esame di Maturità per essere ammessi agli esami di Stato è necessario avere la sufficienza in tutte le materie ma il Consiglio di classe potrà ammettere anche studenti con una sola insufficienza. Questa, però, è una condizione necessaria ma non sufficiente dato che esistono altri criteri da rispettare: • È obbligatorio avere almeno 6 in condotta anche se il voto di condotta non farà media. • Occorre aver rispettato il limite massimo di assenze: per essere ammesso il candidato deve aver frequentato almeno tre quarti dell’orario annuale • I privatisti devono sostenere e superare un esame di ammissione
Il credito scolastico, attribuito tenuto conto della media dei voti riportati nello scrutinio finale, rientra nel sistema di valutazione della scuola media superiore. Viene attribuito ad ogni alunno nello scrutinio finale dal Consiglio di classe sulla base di alcuni elementi: 1. Assiduità della frequenza 2. Interesse, impegno e partecipazione al dialogo educativo 3. Eventuali crediti formativi derivanti da attività gestite e non gestite dalla scuola e certificate 4. Relazione favorevole tutor aziendale ASL.
Allegato:
7. ALLEGATO Credito scolastico.pdf

Inclusione

Punti di forza

La scuola e' impegnata da anni in un'azione di inclusione degli studenti con BES che trova riscontro nel successo formativo degli stessi. Sono presenti in Istituto: una figura strumentale per l'Inclusione e il Benessere che coordina i processi relativi all'inclusione scolastica degli studenti con BES (DSA e svantaggio) ed un referente per i Diversabili. Il GLI che opera nella scuola, composto da docenti di sostegno, docenti curricolari, genitori ed alunni, elabora annualmente il PAI e lo pubblica sul sito. Il PAI prevede espressamente lo sviluppo di un curricolo attento alle diversita' e alla promozione di percorsi formativi inclusivi. Per i BES la scuola ha sviluppato un protocollo ed apposita modulistica secondo la normativa recente che prevede la compilazione di un PEI per l'inclusione degli studenti con disabilita' e un PDP per gli alunni con DSA e in situazione di svantaggio socio e culturale. Essi vengono regolarmente aggiornati e monitorati. L'Istituto cura i rapporti con le ASL per confronti periodici ed il coordinamento con i servizi presenti sul territorio (ASL, consultori, etc.), nel caso di problematiche non affrontabili in prima istanza all'interno della scuola. La scuola ha provveduto all'approvazione  nel Collegio Docenti di Corsi di Formazione incentrati su strategie e metodologie educativo-didattiche, a prevalente tematica inclusiva. Inoltre sul sito della scuola si è provveduto a pubblicare i modelli di Piani Didattici Individualizzati (PDP) e di Piani Educativi Individualizzati, oltre un Vademecum finalizzato a supportare il docente nell'individuazione dei Bes, nell'approccio e nella predisposizione di strumenti di valutazione.

 

Punti di debolezza

Alcuni docenti non sono ancora sufficientemente sensibili nel condividere ed attuare le strategie indicate nei PDP/PEI; pertanto, e' opportuno continuare nell'azione di sensibilizzazione avviata gia' nel presente anno scolastico, attraverso la promozione di corsi di formazione sui temi dell'inclusione e dell'integrazione dei BES. Si auspica pertanto l'attuazione di interventi di formazione e aggiornamento degli insegnanti su: - metodologie didattiche e pedagogia inclusiva - strumenti compensativi e dispensativi per l'inclusione - nuove tecnologie per l'inclusione - norme a favore dell'inclusione - strumenti di osservazione per l'individuazione dei bisogni - gruppo dei pari e apprendimento cooperativo come strategia compensativa per i BES.

Recupero e potenziamento

Punti di forza

La scuola contrasta l'insuccesso scolastico dei propri alunni, molti dei quali con background socio-economico e familiare basso, attraverso corsi di recupero pomeridiani, svolti al termine del primo quadrimestre e alla fine dell'anno scolastico, corsi di recupero svolti in orario curricolare e attivita' di e-learning, svolte grazie all'utilizzo di software mirati. La partecipazione, oramai da alcuni anni, al Progetto Regionale Diritti a Scuola, volto a potenziare le competenze di base degli studenti del primo biennio in Italiano, Matematica e da quest'anno anche Inglese, costituisce un valido sostegno alla didattica per prevenire l'insuccesso scolastico delle fasce piu' deboli. Pertanto, gli interventi che la scuola realizza per supportare gli studenti con maggiori difficolta' hanno effetto positivo sugli stessi che, nella maggior parte dei casi, riescono a colmare le lacune mostrate. Gli studenti piu' motivati partecipano sistematicamente a gare e competizioni interne ed esterne alla scuola ottenendo talvolta anche risultati eccellenti. Nel lavoro d'aula molti docenti utilizzano metodologie didattiche che tengono conto dei bisogni educativi degli studenti, quali cooperative learning, peer to peer, flipped classroom.

Punti di debolezza

La scuola sente l'esigenza di disporre di risorse economiche maggiori per poter realizzare interventi didattici extracurricolari piu' efficaci. Nuove pratiche didattiche e metodologie inclusive necessitano di ulteriori, specifici percorsi di formazione ed approfondimento che coinvolgano il maggior numero di docenti possibile. La scuola non organizza gare o competizioni interne.

Dirigente Scolastico
Docenti curricolari
Docenti di sostegno
Specialisti ASL
Famiglie
Processo di definizione dei Piani Educativi Individualizzati (PEI)
La scuola ha provveduto a formare il personale specializzato e non sulle tematiche della redazione dei PEI su base ICF, attraverso specifici corsi di formazione personale docente Ambito 1. Tuttavia il passaggio al modello PEI su base ICF dovrebbe avvenire a partire gennaio 2019, su disposizione dell'USP BA.

Soggetti coinvolti nella definizione dei PEI:
Docente Specializzato di Sostegno. Consiglio di Classe Famiglia Assistente Specialistico Educativo ASL
Ruolo della famiglia
Docente Specializzato di Sostegno. Consiglio di Classe Famiglia Assistente Specialistico Educativo ASL

Modalità di rapporto scuola-famiglia
Informazione-formazione su genitorialità e psicopedagogia dell'età evolutiva
Coinvolgimento in progetti di inclusione
Coinvolgimento in attività di promozione della comunità educante
Criteri e modalità per la valutazione
Tutti gli studenti con programmazione paritaria, compresi quelli con solo handicap fisico o sensoriale (minorati della vista o dell'udito) seguono una programmazione per obiettivi minimi e vengono valutati come i compagni in quanto perseguono gli obiettivi della programmazione ministeriale. Una volta deliberato il PEI semplificato, i docenti delle singole discipline devono indicare quali sono per la loro disciplina gli “obiettivi minimi” che l'alunno deve raggiungere. Con tali allievi la programmazione educativa individualizzata ha lo scopo di mettere in evidenza le strategie che devono essere adottate per il raggiungimento degli obiettivi curricolari: “... è consentito, tuttavia, l'uso di particolari strumenti didattici appositamente individuati dai docenti, al fine di accertare il livello di apprendimento non evidenziabile con un colloquio o con prove scritte tradizionali”. (art. 15, comma 1, O.M. 90/01)Gli alunni DSA possono avere una valutazione personalizzata ai sensi della circolare ottobre 2004, prot.4099/A/4. Si valuta l’allievo in decimi. In particolare una valutazione che tenga conto del contenuto e non della forma (gli errori ortografici possono essere evidenziati ma non valutati). La valutazione deve aiutare gli alunni a diventare consapevoli delle proprie capacità.

Continuità e strategie di orientamento formativo e lavorativo
La scuola garantisce la partecipazione degli alunni diversabili nei percorsi di alternanza scuola lavoro, ove è possibile. Allo stesso tempo si è attivata predisponendo degli specifici percorsi ASL all'interno dell'Istituto, come il "Progetto Informatizzazione della Biblioteca"; Progetto Pet Therapy con acquisizione patentino di Dog-sitter.

Approfondimento

SI ALLEGANO LE SCHEDE DI PROGETTO ASL: PROGETTO "INFORMATIZZAZIONE BIBLIOTECA" E PROGETTO "PET -THERAPY".